a.s.d. VIGOR Calcio Femminile richiede di accettare i cookie per scopi legati a prestazioni, social media e statistiche. I cookie di terze parti per social media e a scopo statistico. Per ulteriori informazioni relative ai cookie e all'elaborazione dei tuoi dati personali premi sul pulsante Policy Privacy. Continuando a navigare in questa pagina si accettano i cookies, anche di terze parti.

Lunedì, 11 Novembre 2019

C.S. Lebowski - Vigor C.F. 3 - 3

Scritto da

CAMPIONATO REGIONALE  ECCELLENZA FEMMINILE

4^ GIORNATA

STADIO “ASCANIO NESI” LOC. TAVARNUZZE, IMPRUNETA  (FI)

DOMENICA 10/11/2019 ORE 14.30

 

C.S. LEBOWSKI  vs  A.S.D. VIGOR C.F.    3 - 3

 

Marcatrici : 1’ Naldi (LE), 35’ Pieri (VI), 59’ Corcos (LE), 64’ aut. Tanini (LE), 67’ Balloni (VI), 81’ rig. Briccolani (VI).

 

C.S. LEBOWSKI : Manfredini, Cirillo (67’ Fibbi), Andrei (58’ Orlandini), Frangini (46’ Fioretti), Garuglieri, Corsiani, Zani, Galingani (58’ Corcos), Ferrari, Ghiandi, Naldi.

A disp. : Caria, Lavorini, Manetti, Macciani.

All. Serrau Andrea.

 

VIGOR C.F. (4-3-3) : Casini – Martini, Cozzani S., Tanini, Tulli G. – Lorimer (60’ Baldoni), Innocenti, Balloni  – Rizzo (65’ Mineo), Pieri, Briccolani.

A disp. : Furchi, Cozzani E., Pucci, Stoian, Tulli A.

All. Lazzeretti Alessio

 

Arbitro Sig. Andrea Lipperi Sez. Firenze.

 

Partita avvincente quella giocata allo stadio “ Ascanio Nesi” di Tavarnuzze dove le gufotte, al termine di una prestazione con più ombre che luci, riescono a strappare un prezioso pareggio contro le attrezzate grigionere fiorentine del Lebowski.

Neanche il tempo di prendere posto nella gremita tribuna e le padrone di casa trovavano il vantaggio già al primo minuto di gioco grazie ad un gentile regalo della retroguardia biancoblù : al primo affondo, su un cross dalla sinistra di Ghiandi, prima Tulli G. di testa e poi Casini in uscita non si dimostravano impeccabili e favorivano l’ intervento di Naldi che da pochi passi non aveva difficoltà ad appoggiare in rete.

La reazione delle ospiti al goal subìto era, almeno nei primi minuti, veemente, con le valdarnesi che si portavano con una certa insistenza nella metà campo avversaria collezionando azioni pericolose.

Al 2’ mischia in area grigionera con sospetto tocco di mano di un difensore non ravvisato dal direttore di gara ed al 3’, sugli sviluppi di una punizione battuta dall’ angolo corto sinistro dell’ area, ribattuta della difesa sui piedi di Briccolani che dal limite sparava alto.

Al 9’ un tiro di Balloni dai venticinque metri finiva a lato, ed al 20’ un tentativo dal limite di Zani veniva parato in due tempi da Casini.

Con il passare dei minuti l’ azione offensiva delle gufotte perdeva slancio e le padrone di casa rialzavano la testa controllando la situazione senza eccessivi problemi riportandosi anzi in avanti nel tentativo di incrementare il punteggio come al 24’, in occasione del penalty concesso dal direttore di gara per un tocco di mano in area ospite e calciato fuori da Ghiandi con Casini che comunque aveva intuito la traiettoria.

Al 28’ una punizione dai venticinque metri di Tanini veniva bloccata dal portiere avversario e stesso risultato, sul fronte opposto, otteneva un altro calcio piazzato calciato dal limita sinistro da Ferrari al 30’.

Al 33’ punizione di Balloni dalla trequarti destra e spiovente in area sul quale Tanini mancava la deviazione di testa da pochi passi di un niente, preludio al pareggio gufotto che giungeva al 35’ : altro calcio piazzato, sempre dalla stessa posizione, batti e ribatti in area fiorentina con la sfera che arrivava a Pieri che al volo metteva all’ angolino.

Il tempo si chiudeva con due iniziative del duo Briccolani- Balloni con il numero tre gufotto che, al 40’ ed al 43’, si involava a sinistra e metteva al centro  per  le conclusioni al volo del numero diciotto ospite neutralizzate non senza difficoltà da Manfredini.

La ripresa, almeno nella sua prima parte, vedeva il predominio delle padrone di casa che attaccavano con una certa intensità costringendo le valdarnesi a serrare i ranghi nel tentativo di contenere le iniziative avversarie.

Al 47’ Zani veniva lanciata in profondità sulla sinistra ed, entrata in area, sparava fra le braccia di Casini, ed al 59’ le grigionere trovavano il vantaggio grazie alla neoentrata Corcos che, dal limite destro, lasciava partire una conclusione che si insaccava sotto la traversa nonostante il tentativo di deviazione dell’ estremo difensore biancoblù.

Il vantaggio conquistato non frenava le iniziative offensive del Lebowski che, approfittando del momento non troppo positivo delle avversarie, cercava ora di chiudere il discorso risultato, operazione che sembrava essere riuscita al 64’: punizione da centrocampo calciata da Orlandini con la palla che prima colpiva la traversa e poi il corpo di Tanini che con una sfortunata deviazione metteva nella propria porta.

Partita finita? Niente affatto perché le gufotte, come l’ araba fenice, risorgevano dalle proprie ceneri e, sfruttando alcune situazioni favorevoli, riuscivano a rimettere in piedi un match che sembrava segnato.

Al 67’ le biancoblù accorciavano le distanze grazie ad una punizione a due in area decretata dal direttore di gara per una disattenzione di Manfredini che, in fase di rinvio, raccoglieva con le mani la sfera per due volte, con il tocco di Briccolani per Balloni che con un forte tiro metteva sotto la traversa, ed al 71’ bella parata di Casini su un colpo di testa ravvicinato di Fioretti che impattava un cross dalla sinistra.

Al 76’ Briccolani conquistava palla e serviva Balloni che dal limite sparava fuori, ed all’ 81’ le gufotte acciuffavano l’ agognato pareggio : punizione dal lato corto sinistro, traiettoria radente con la sfera che attraversava pericolosamente la linea di porta e giungeva dalle parti di Tanini che, appostata sul secondo palo, veniva messa giù, rigore solare trasformato con freddezza da Briccolani che metteva all’angolino alla destra del portiere.

Gli ultimi minuti di questo avvincente incontro vedevano le padrone di casa riversarsi nella metà campo avversaria per cercare di riportarsi in vantaggio ma in maniera abbastanza confusa e improduttiva scoprendosi pericolosamente ai contropiedi gufotti come al 93’ quando Briccolani, conquistata palla nella propria area, scattava in avanti e, seminando avversarie, giungeva nell’ area opposta e concludeva con parata a terra di Manfredini dopo una provvidenziale deviazione.

Il folto pubblico presente a Tavarnuzze (situazione inusuale per queste categorie ma non in casa Lebowski) ha assistito a una bella partita dove le grigionere, squadra scaltra e con buone individualità, hanno controllato le operazioni per buona parte del match ma forse hanno commesso l’ errore di credere già chiuso il discorso risultato dopo il 3-1 non considerando la possibilità di un ritorno delle avversarie ; le gufotte, dal canto loro, in una partita fatta di alti e bassi (vedi i due goal regalati ed un gioco abbastanza frammentario), hanno dimostrato una volta di più  di possedere un grande carattere nonostante la giovane età media e di saper sfruttare in maniera cinica le occasioni che si presentano di volta in volta risultando letali sulle situazioni da fermo e conquistando un punto che, considerato l’ andamento dell’ incontro, vale oro.

Archiviamo dunque questo match tutto sommato positivo e rivolgiamo lo sguardo al prossimo impegno con la difficile sfida di domenica prossima quando alla Vigor Arena salirà la coriacea compagine del Montevarchi per una partita che promette goal e spettacolo.

Andrea Briccolani.

 

 

Letto 274 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Novembre 2019

a.s.d. VIGOR Calcio Femminile
Sede Sociale
Via U.Terracini snc - Loc. Troghi
50067 RIGNANO SULL'ARNO (Firenze)
Tel: 339 6679269 - Fax 055 8349662

© 2018 a.s.d. VIGOR. All Rights Reserved.

Centro Sportivo VIGOR
via U. Terracini snc - Loc. Troghi RIGNANO SULL'ARNO (FI)

Stadio "G. Impastato"

Matricola FIGC: 937987
Registrazione CONI: FIGC 209526
Codice Fiscale: 06082980480

Cerca