a.s.d. VIGOR Calcio Femminile richiede di accettare i cookie per scopi legati a prestazioni, social media e statistiche. I cookie di terze parti per social media e a scopo statistico. Per ulteriori informazioni relative ai cookie e all'elaborazione dei tuoi dati personali premi sul pulsante Policy Privacy. Continuando a navigare in questa pagina si accettano i cookies, anche di terze parti.

Lunedì, 14 Ottobre 2019

Montevarchi - Vigor C.F. 1 - 2

Scritto da

COPPA TOSCANA   ECCELLENZA

2^ GIORNATA

STADIO BRILLI PERI, MONTEVARCHI (AR)

DOMENICA 13/10/2019 ORE 15.30

 

AQUILA MONTEVARCHI  vs  A.S.D. VIGOR C.F.   1 - 2

 

Marcatrici : 9’ Tanini (VI), 68’ Bigazzi (AM), 106’ Tanini (VI).

 

A.MONTEVARCHI :Brandani, Marzi, Giorgini, Sciarradi, Valgimigli (75’ Musella), Piccioli, Bigazzi, Bernini, Frosecchi, Marraccini, Fabbri.

A disp.: Faleppi, Bartolini, Pecorelli, Biolo,Ugolini.

All. Mussi Riccardo.

 

VIGOR C.F. (4-3-3) : Casini – Martini, Cozzani S., Tanini, Tulli G. – Baldoni, Innocenti (99’ Tulli A.), Lorimer (55’ Stoian) – Rizzo (99’ Giangrasso), Pieri (62’ Mineo), Briccolani.

A disp. :Balloni, Furchi, Gori .

All. Lazzeretti Alessio.

 

Arbitro Sig, Francesco Bagnolesi Sez. Valdarno.

 

Pirotecnico esordio in Coppa Toscana per le ragazze di mister Lazzeretti che, nel confronto che le vedeva opposte alle coriacee aretine del Montevarchi, riescono, grazie ad una partita gagliarda e con molta sofferenza, ad avere ragione delle più quotate avversarie sopravanzandole in classifica.

Dopo una prima fase di studio condita da un’occasione per parte (punizione dai venticinque metri di Marraccini bloccata da Casini al 6’ e altro calcio piazzato dal lato corto destro dell’ area di Rizzo con palla che colpiva la parte alta della traversa al 7’) gufotte in vantaggio già al 9’ grazie ad una magistrale punizione calciata dal vertice sinistro dell’ area da Tanini con la sfera che si insaccava imparabilmente nell’ angolo opposto.

La reazione delle rossoblù aretine era veemente, con le locali che si portavano stabilmente nella metà campo avversaria nel tentativo di pareggiare i conti collezionando molte situazioni pericolose ma palesando una certa imprecisione nelle conclusioni e le ospiti, costrette a compattarsi e spostare indietro il loro baricentro di molti metri per tentare di agire poi di rimessa.

Poche comunque le vere emozioni :

al 10’ tiro di Sciarradi dal limite, alto, ed al 31’ una punizione dai venti metri di Marraccini veniva bloccata senza problemi da Casini.

Al 38’ elaborato schema da calcio d’ angolo con conclusione finale di Marraccini con palla che sorvolava il montante, ed al 44’ azione sulla sinistra ancora di Marraccini e appoggio per il tiro di Bigazzi, fuori.

Nella ripresa stesso copione, con le padrone di casa che continuavano a dirigere le operazioni ma sempre imprecise in fase conclusiva e le gufotte che con ordine riuscivano a contenere le sfuriate avversarie non disdegnando di tanto in tanto di confezionare pericolose azioni di rimessa.

Al 59’ azione sulla destra e cross per il tocco sottomisura di Giorgini debole su Casini, ed al 68’ giungeva il pareggio delle aretine, che paradossalmente arrivava grazie ad un contropiede : su azione d’ angolo in area rossoblù discutibile punizione decretata dal direttore di gara a favore delle padrone di casa, battuta celere che coglieva la retroguardia biancoblù di sorpresa con lancio in profondità per Bigazzi che dal limite toccava in rete sull’ uscita di Casini.

Il goal dava ulteriore carica alle padrone di casa che ora puntavano al bottino pieno costringendo le gufotte ad una sempre più affannosa azione di contenimento.

Al 75’ ecco l’ episodio che avrà ripercussioni importanti per il finale di partita con il grave incidente occorso a Valgimigli che, in un corpo a corpo con un difensore su azione da calcio d’ angolo, cadeva rovinosamente a terra infortunandosi al ginocchio ; immediati i soccorsi, con il match interrotto per almeno venticinque minuti per consentire l’ arrivo dell’ ambulanza per il trasporto della sfortunata giocatrice in ospedale salutata alla partenza da un applauso di tutto il pubblico presente, a lei i nostri migliori auguri di pronta guarigione.

La partita riprendeva dunque ben oltre il novantesimo con molti minuti ancora da giocare, ma la sosta forzata aveva rotto il ritmo del forcing delle aretine che attaccavano ancora ma senza il precedente mordente e le ospiti riuscivano con ordine a controllare la situazione rendendosi pericolose in contropiede, ed era proprio in una di queste occasioni che le gufotte trovavano il goal partita al 106’ ancora grazie ad un’ altra splendida punizione di Tanini che dai venticinque metri toglieva le ragnatele nel “sette” alla destra del portiere.

Nel concitato finale, con le padrone di casa che tentavano di riagguantare per la seconda volta il pareggio ma ancora senza risultati apprezzabili, altro contropiede con Briccolani che veniva lanciata in profondità e veniva sgambettata (ennesimo fallo ai danni del numero tre ospite) ai venti metri dall’ ultimo difensore , difensore che veniva graziato dal direttore di gara, un po’ troppo permissivo sul gioco duro e parco nella gestione dei cartellini soprattutto nei confronti delle aretine.

Una bella partita, molto intensa e coinvolgente dove le gufotte e soprattutto Tanini, vero muro difensivo e autrice di una prestazione-monstre a di là delle due bellissime punizioni che hanno deciso il match, hanno offerto una prestazione di notevole spessore al cospetto delle più quotate (e scaltre) avversarie soprattutto dal punto di vista caratteriale nonostante la giovane età media della squadra.

Le aretine, dal canto loro, hanno attaccato per tutto l’ incontro, anche per lo svantaggio maturato nei primi minuti che le ha costrette ad inseguire il pareggio sin da subito, ma hanno pagato caro la loro imprecisione al momento di concludere e la sosta forzata per l’ infortunio di Valgimigli ha rotto il ritmo in un momento in cui forse la partita, vista la situazione psicologica favorevole susseguente il pareggio, avrebbe potuto prendere un indirizzo diverso.

Comunque, tornando alle gufotte, questo ottimo risultato strappato con le unghie e con i denti contro un avversario forte e con ottime individualità deve servire come stimolo per migliorarsi e iniziare al meglio la stagione ; non mancheranno, vista la giovane età, degli alti e bassi, ma la strada è quella giusta e qualche battuta a vuoto è assolutamente da mettere in conto.

Ora, riflettori puntati su domenica prossima per la prima giornata del campionato di Eccellenza quando alla Vigor Arena sarà di scena un’ altra compagine che si è molto rafforzata e non nasconde ambizioni di promozione, le lucchesi del Filecchio- Fratres.

Andrea Briccolani.

 

 

 

 

Letto 534 volte Ultima modifica il Lunedì, 14 Ottobre 2019

a.s.d. VIGOR Calcio Femminile
Sede Sociale
Via U.Terracini snc - Loc. Troghi
50067 RIGNANO SULL'ARNO (Firenze)
Tel: 339 6679269 - Fax 055 8349662

© 2018 a.s.d. VIGOR. All Rights Reserved.

Centro Sportivo VIGOR
via U. Terracini snc - Loc. Troghi RIGNANO SULL'ARNO (FI)

Stadio "G. Impastato"

Matricola FIGC: 937987
Registrazione CONI: FIGC 209526
Codice Fiscale: 06082980480

Cerca